Close

Che ci vado a fare in paradiso se non conosco nessuno? (parte 1)

Che ci vado a fare in paradiso se non conosco nessuno …
Marc Twain diceva “In paradiso non si ride” . Ovvio, l’umorismo scaturisce dalle sfortune delle persone … insomma ognuno di noi preferirebbe il paradiso per il clima e l’inferno per la compagnia diciamoci la verità .
Mi piacerebbe davvero che esistesse un paradiso. Non tanto per me che pur non essendo credente riesco a vivere felicemente e in pace con la mia coscienza senza per quello dovermi preoccupare di guadagnarmi la beatitudine eterna o meritarmi scandalosi e terribili inferni. No … mi piacerebbe che ci fosse per chi ci crede davvero , per chi ha riposto una vita “nella favoletta” e che temo riceverà una grossa delusione .

 

Il paradiso è un luogo leggendario che secondo alcuni si trova al settimo piano di un edificio chiamato cielo. All’ingresso (poco dopo l’ascensore) ci sarebbe San Pietro che, con delle chiavi aprirebbe le porte del paradiso.

Il termine “paradiso” possiede due significati: il primo indica, nella tradizione biblica, quel luogo primordiale dove Dio collocò l’uomo appena creato ; il secondo indica, nell’ambito delle teologie fondate sull’interpretazione dei testi biblici, quel luogo, celeste o terrestre, dove verranno destinati gli uomini da Dio giudicati come “giusti”.

Ho provato cosi ad immaginarmi un paradiso “all’italiana” e non so se sarebbe un luogo così paradisiaco! Uno arriva … :

  • seph – Salve , mi hanno mandato qui perchè …
  • San pietro – Prenda il biglietto si metta in fila e aspetti il suo turno !

davanti un immensa caotica fila disordinata :

  • seph – Beh? Ma che è successo? Non siamo in paradiso? cos’è tutta questa confusione?
  • San pietro – No, non ancora … bisogna superare il confine , i controlli, i tornelli, i metal detector, i raggi X, la colonscopia e il tampone faringeo …
  • seph – Me cojoni !
  • San pietro – È già… metti che arriva un matto incazzato e vuol far fuori tutto … bisogna essere prudenti di sti tempi…
  • seph – Chiaro … ma c’è molto da aspettare ?
  • San pietro – Mah…non tanto…due trecento anni…ma che vuoi che sia di fronte l’eternità!
  • seph – Chiaro , chiaro … senta Pietro , ma il bagno ? avrei bisogno di “alleggerire il bagaglio”
  • San pietro – li avanti appena prima del confine .
  • seph – Bella Pie , ci si vede !

sgattaiolando avanti e saltando la fila in chiave prettamente italiana mi avvicino al confine :

  • Arcangelo – Salve lei è … ?
  • seph – io sono seph … mi hanno mandato qui oggi , una cazzo di sfiga … stavo per ..
  • Arcangelo – Come oggi ? e che ci fa già qui ? aaaaaaaaahhh … il classico bauscia del nord che pensa di risolvere tutto in TAAAAC !
  • seph – No , veramente io …
  • Arcangelo – … va bene va bene,  venga venga , noi AMIAMO i bauscia viziati che saltano le file ! Si spogli allarghi le gambe e si chini a 90 gradi che controlliamo se ha qualcosa di illegale …
  • seph – E chi sono Mary poppins ?
  • Arcangelo – Faccia poco lo spiritoso , veloce che non abbiamo tempo da perdere !
  • seph – Abbia pazienza sua maestà , ma non sono un abituè del genere , non ho nulla dentro di me glie lo posso assicurare , se vuole le faccio uno stronzettino qui in seduta stante ma piu di questo mi dispiace ma proprio non ci riesco .
  • Arcangelo – si rivesta e vada , e si ricordi che la teniamo d’occhio !
  • seph – Grazie mille sua effervescenza !

 

Il cancello si apri , una luce calda e confortante mi accecò , non riuscii a vedere nulla tanto che domandai :

  • seph – con chi posso parlare? Avrei un migliaio di domande …

Dal fondo scorsi la figura di un omino piccolo, quasi pelato ma con un sorriso smagliante che si avvicinava sempre di più …

  • seph – salve , desidera … ?
  • Omino – Come non mi hai riconosciuto?
(San Silvio da Arcore)
  • seph – Ah , si certo … aspetta … O cazzo … Berlusconi … cominciamo bene !!!

 

sempre vostro seph

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: