Close

Siamo tutti Chef , chi più … chi meno

Al giorno d’oggi siamo tutti Chef , chi più e chi meno … TUTTI !!!

Il sogno dei giovani italiani di oggi ? Non fare un beneamato tutto il giorno …  ah no …… diventare Chef.

Sempre più appassionati di cucina e dei programmi spazzatura come Masterchef ed Hell’s kitchen si cimentano ai fornelli convinti che in loro ci sia un piccolo Cannavacciuolo pronto a sbocciare . Postano 4 video su youtube dove preparano una carbonara , un arrosto e 4 biscotti in croce e pensano di poter insegnare il mestiere .

Attenzione , cerchiamo di capirci bene , l’italiano è già chef di natura , ogni italiano crede di essere uno chef stellato solo perchè è italiano . Uno straniero , (nella testa dell’italiano) non può cucinare la carbonara o la cacio e pepe meglio di quella di un italiano , non esiste ! Nemmeno se si dovesse chiamare Gordon Ramsay ultra stellato Michelin !

Sostanzialmente io li divido in 2 gruppi :

  • Il cuoco di Me#da (purtroppo mi tocca censurare o i Social si lamentano)
  • Il critico gastronomico

Mi capita di vedere delle foto sui social dove non capisco se scherzano o sono seri :

#craccolevati #craccotornaafarelepizze #mastercheflovincofacile #rigatoniallapajata

#mezzemanichealtonno #questoedaltroperilmioamore #cenettaspeciale #ioelui #forever

Io sono realmente convinto che ci siano persone che non riescano a vedere al di là del proprio naso , e purtroppo perchè gli amici/fidanzati/cognuge che li circondano non hanno abbastanza palle da fargli notare che in cucina fanno cagare , anzi , esaltano ancora di più quello che dev’essere ucciso sul nascere per prevenire cataclismi futuri . Questo è quello che io classifico nel gruppo “Cuoco di me#da”.

Il critico culinario nella classifica dei posti di lavoro si poziona fra l’appestato di guerra e il masturbatore di animali . Sono persone fintissime con la puzza sotto il naso che fino a ieri hanno divorato me#da ed oggi si ritrovano a mangiare GRATIS per poi dare un giudizio su una scheda di valutazione oppure a sparare a 0 ai video di youtube . Non mi credete ?

Provate a riprendervi mentre cucinate la “Pasta alla carbonara” e postate il video su youtube e come titolo “La MIA pasta alla carbonara” … dopo forse nemmeno 14 millisecondi vi arriverà il primo commento del classico “So er mejo de roma” che ti fa il c#lo perchè sua nonna nelle caverne usava un uovo in piu , perciò la tua è una me#da ! provateci ! vi assicuro che il risultato sarà immediato !

Non può esistere una tua versione della carbonara , NO ! Non ci possono essere rivisitazioni di piatti antichi … NO ! O la ricetta originale o stai mangiando merda ( per loro ) , che dopo aver scritto il commento insultandoti sul parmigiano , scarteranno il solito tramezzino confezionato tonno e maionese che a loro piace tanto .

 

Siamo tutti d’accordo ( spero ) sul fatto che non sia sufficente guardare La prova del Cuoco o  Masterchef per diventare Chef Stellati , ne tanto meno avere 5 Milioni di visualizzazioni su youtube , dove prepari una semplice frittata .

Ci vogliono anni di studi e di gavetta e forse anche voi … un giorno … non troppo lontano … potrete permettervi di concludere una puntata con :

 

sempre vostro seph

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: